Dove mangiare a Capri: 5 cene e… una colazione!

Dove mangiare Capri
La Piazzetta, Capri
In una limonaia, sul campanile in Piazzetta o nel centro storico? E i dolcetti caprilù, li avete mai assaggiati?

Torniamo nella mia isola del cuore, Capri. Ma questa volta facciamo un viaggio un po’ particolare, un viaggio nel gusto con un post che, te lo prometto, ti farà venire l’acquolina in bocca. Sissignori, qui si parla di cibo: non sai dove mangiare a Capri? Ecco i miei ristoranti preferiti e, naturalmente, ben collaudati!

Ristorante Paolino

La limonaia più famosa d’Italia. Meta elegante, paparazzata, ricca d’atmosfera ma soprattutto… prediletta dai buongustai! Prendete posto sotto il pergolato di limoni, aspettate che venga accesa la candela al vostro tavolo e tuffatevi nel menu di Paolino! Tra gli antipasti, protagonisti sono i gusti tipicamente partenopei – melanzane, pomodorini, scarola – oltre alla famosa Bomba Paolino, una pizza fritta ripiena di mozzarella, prosciutto e chiummenzana, la salsa di pomodori e origano tipica dell’isola di Capri. Il pesce, naturalmente freschissimo, è invece il re di molti primi e secondi piatti.
Il fiore all’occhiello di Paolino? L’immenso buffet di dolci! Un’intera stanza dedicata ai dessert, dal babà alla torta caprese, dalla crema al limone ai bignè crema e amarena, dalle delizie al limone alle bombette, oltre a gelati, frutta di stagione, panna, pasticceria secca e molto altro. E ovviamente, per riuscire ad alzarsi dalla sedia, limoncello e caffè!

Il Ristorante Paolino si trova in Via Palazzo a Mare, 11. Per raggiungerlo, bisogna scendere verso Marina Grande con la funicolare e poi fare ancora un bel pezzo a piedi. Oppure, visto che andate in uno dei locali cult dell’isola, cogli l’occasione e salta su uno dei famosi taxi scoperti così squisitamente capresi.

Dove mangiare a Capri - Ristorante Paolino
Ristorante Paolino, Capri

Da Tonino

Ti ricordi del Salto di Tiberio, il precipizio da cui l’imperatore era solito gettare amanti e nemici? A dispetto della leggenda che lo circonda, questo è sicuramente uno dei posti più suggestivi dell’isola, raggiungibile con un’altrettanto affascinante passeggiata nella macchia mediterranea. Proprio vicino al salto di Tiberio, dunque in una location inusuale ed estranea alla mondanità, si trova uno dei ristoranti più noti dell’isola: Da Tonino. Il menu si rifà alla tradizione caprese più lontana e contadina. Non solo pesce dunque, ma anche selvaggina: è il coniglio a farla da padrone in molti piatti.
Se però come me non sei grande fan della carne, opta per piatti più classici ma rivisitati con il tocco innovativo della famiglia Aprea. Fantastica la parmigiana soffice in vaso e i tortelli cacio e pepe con cozze e lime! Inoltre, se sei appassionato di vini, fai come noi: chiedi al gentilissimo sommelier di mostrarti la cantina del ristorante. Le etichette proposte sono oltre 800, per un totale di 10.000 bottiglie provenienti da tutta Italia.

Da Tonino si trova in Via Dentecale, 15.

Dove mangiare a Capri - Da Tonino
Da Tonino, Capri

Pulalli

Hai presente il celebre campanile che domina Piazza Umberto I? Tra tutti i ristoranti dove mangiare a Capri, Pulalli è di certo tra i più caratteristici: si trova praticamente sotto l’orologio! Seduti al balconcino godrai di una vista unica sulla famosa Piazzetta e… ti sentirai un po’ più vicino alla celeberrima luna caprese. I piatti sono quelli della tradizione: potete cominciare con un cuoppo – la tipica frittura napoletana a base di pasta cresciuta, mozzarelle fritte, crocchè di patate, sciurilli in pastella etc. – e poi continuare con uno spaghetto aumm aumm oppure con un bel secondo di pesce: provate la pezzogna (o occhione), tipico pescato caprese!

Dove mangiare Capri - Pulalli, Capri
Pulalli, Capri

Terrazza Brunella

Un ristorante elegante, dall’atmosfera un po’ retrò e dal menu molto ricco: da provare, oltre ai tradizionali ravioli capresi e ai paccheri con vongole, cozze e gamberoni, anche la zuppa di fagioli e cozze e il risotto ai limoni. Per i secondi di pesce poi, c’è solo l’imbarazzo delle scelta!
Ulteriore punto a favore della Terrazza Brunella è la magnifica vista su Marina Piccola, che fa del ristorante un locale estremamente romantico. Prenota un tavolo al tramonto: il cielo si tingerà a poco a poco di rosa e poi, col calare della notte, vedrai accendersi le luci delle lampare… da sogno!

La Terrazza Brunella si trova in Via Tragara 24: prima di sederti a tavola avrai dunque modo di percorrere una delle vie più belle di Capri, tanto cara a Neruda, e fermarti a guardare i faraglioni affacciato all’omonimo belvedere.

Dove mangiare Capri - Terrazza Brunella, Capri
La vista su Marina Piccola – Terrazza Brunella, Capri

Il Grottino 

Probabilmente il mio preferito. Situato in Via Longano 27, a due passi dalla Piazzetta, Il Grottino è uno dei ristoranti storici dell’isola. Numerosi sono i VIP che, da oltre 70 anni, riempiono la saletta di questo locale che, eppure, del tipico ritrovo mondano non ha nulla. Pochi coperti, una sala raccolta dai tenui colori pastello, un proprietario – Gianfranco Arbace – super cortese, che ti fa accomodare con gentilezza e simpatia, facendoti sentire subito a casa.
E naturalmente i piatti: genuini, tradizionali per davvero, senza i fronzoli della cucina moderna. Da provare le cocotte di scialatielli al profumo di mare, i polipetti alla luciana, il pesce all’acqua pazza, il fritto di paranza… praticamente tutto il menù!
Consiglio spassionato: per non macchiarti la camicia di lino di sugo, intingoli etc. chiedi un bel bavaglino; il Grottino sarà felice di fornirtelo. E fidati che serve.

Dove mangiare a Capri - Il Grottino, Capri
Il Grottino, Capri

Gelateria Buonocore

E’ situata in via Vittorio Emanuele 35 ma, in realtà, non hai bisogno dell’indirizzo per trovarla. La individuerai facilmente grazie alla lunghissima coda che staziona a ogni ora del giorno davanti all’ingresso! Oltre che per il gelato artigianale, con i gusti che cambiano a seconda dell’ora del giorno e le profumatissime cialde, Buonocore è anche perfetto per colazione o merenda: supera il banco dei gelati ed entra nel locale. Troverai ad attenderti un trionfo di pasticceria napoletana – dolci al limone, babà, sfogliatelle, croccanti, capresine – e la specialità della casa: i particolarissimi caprilù, dolcetti di pasta di mandorle dal raffinato sapore del limone di Capri. Io li compro sempre prima di tornare a casa, per portare un pezzettino di Capri con me.

…e allora, dimmi: ti è venuta l’acquolina in bocca?

 

10 Comments

    • Sono in viaggio, insonne e molto jetlagged (qui sono le 4:38 di mattina) ma… sei riuscito a farmi venire fame, complimenti!

  • Aggiungo il Geranio per la vista sui faraglioni e Lo Zodiaco al porto turistico dove ho mangiato i migliori paccheri con lo scorfano della mia vita . Condivido Tonino e il Grottino

    • uhm… Al Geranio sono stata un po’ di anni fa e mi era piaciuto; l’anno scorso invece ha lasciato molto a desiderare in termini sia di qualità che di servizio… ottima la posizione però, quello sì! Mai provato lo Zodiaco invece!

  • Ah, Capri e la meravigliosa Costiera!!! Ricordi luminosi e perfetti di un viaggio di nozze: mio marito, io e la moto. Zero bagagli, tanta voglie di stare insieme e libertà assoluta. Lo ricordo come uno dei momenti più belli della mia vita. E Capri, deliziosa anche in ottobre, le gite ai faraglioni in motoscafo e quel panino alla mortadella davanti ad un tramonto speciale… Grazie per avermi ricordato che la vita è speciale, sempre, anche nei ricordi! 🙂

    • Fantastico!! Lieta di aver risvegliato tanti bei ricordi! Anch’io adoro Capri, ma proprio tanto, ed è uno dei pochi posti in cui tornerei a oltranza… chissà che un salto non lo riesca a fare anche questa estate, anche se la vedo un po’ dura! Un abbraccio

  • Woow! Sinceramente Capri non era nella lista delle mie vacanze da sogno, ma dopo aver letto questo post, c’è entrata e ha scalato la classifica! 🙂

    • Merito della Bomba Paolino? hahah, il cibo è ottimo ma l’isola di per sè è un piccolo angolo di paradiso: ho i brividi ogni volta che ci vado!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *